Non è Una questione privata

E pensare che era stata accolta con entusiasmo, partecipazione e collaborazione la nostra proposta di dedicare il 25 Aprile del 2022 a Beppe Fenoglio, soprattutto l’idea del ciliegio da dedicare allo scrittore partigiano.

Mancava solo la targa sotto l’albero. 

Noi le abbiamo provate tutte, ma di fronte ad una burocrazia folle e incomprensibile ci arrendiamo. Peccato perché quella che potrebbe sembrare una “Questione privata” era semplicemente un omaggio ad uno degli scrittori piemontesi più amati ed un regalo alla città. 

Per noi quello sarà sempre il ciliegio di Beppe Fenoglio, speriamo in qualcuno più ostinato e attrezzato di noi.

Riportiamo qui la lettera inviata alla commissione toponomastica del comune di Torino dove, non senza un pizzico di polemica, annunciamo la nostra resa. 


Gentile dottor Re,

Con nostro rammarico comunichiamo, per quanto riguarda la sezione ANPI Nicola Grosa che rappresento, che concludiamo qui l’iter di richiesta della targa.

Ci dispiace molto, ma non abbiamo le forze e le competenze per continuare.

Ci rinunciamo continuando a non comprendere gli aspetti surreali di questa vicenda. 

La proposta voleva celebrare il centenario di uno scrittore partigiano, proposta che fu condivisa dalla circoscrizione otto e dall’assessorato al verde (dalla città quindi). Ingenuamente abbiamo dato per scontato che un progetto condiviso dalle istituzioni cittadine incontrasse la collaborazione delle stesse per gli aspetti burocratici. 

Ricordiamo che l’assessore Tresso partecipò alla cerimonia con la fascia tricolore.

E questo è il primo aspetto surreale.

Il secondo lo leggiamo dalla sua gentile e cortese mail. Lei scrive che, ai sensi eccetera eccetera, che occorre fornire l’esatta collocazione dell’albero. Giusto, ma l’albero è stato piantumato dal verde pubblico con il quale abbiamo deciso dove collocarlo. 

E continuando con gli aspetti surreali trovo paradossale che ci chiediate il rendering della targa quando nel contempo già sapete come dovrà essere (“preferibilmente ottone o similare”). 

Forse, ma ci rendiamo conto che sarebbe troppo semplice, potreste tranquillamente dirci come deve essere la targa. Perché lo sapete, ma non lo dite. Esiste una catalogazione delle panchine fatela anche per le targhe. 

Concludiamo dicendo che la proposta del ciliegio da dedicare a Beppe Fenoglio è una proposta per la città e che la targa, allego immagine, fu realizzata dalla circoscrizione ma non fu posata per un errore ortografico.

Decida la città se accoglierla.

Un caro saluto e scusate per il disturbo

Augusto Montaruli

Questa mail per correttezza nei confronti dei nostri iscritti sarà resa pubblica sul nostro sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On FacebookVisit Us On Instagram