La bacheca di Casa Pound, mail al sindaco

Dopo l’ennesimo striscione sui muri del Teatro Nuovo in via Petrarca abbiamo scritto al sindaco Stefano Lo Russo.

Ecco la mail inviata:

Egregio signor Sindaco,

Ormai da anni i muri del teatro Nuovo in via Petrarca sono di fatto la bacheca, enorme bacheca, di Casa Pound. Uno spazio di grandi dimensioni che viene occupato regolarmente dai loro messaggi ”politici”.

Messaggi firmati dal loro logo e quindi naturalmente riconducibili all’organizzazione di estrema destra.

Non è più tollerabile che un bene comune sia di fatto lasciato a loro disposizione. Non è più tollerabile quando altri rispettano le regole, quando si ripetono vili atti di vandalismi alle lapidi dei caduti per la Resistenza.

Nulla vieta all’organizzazione sopracitata fintanto che è autorizzata dalla legge a utilizzare gli spazi previsti dalla legge pagando quanto previsto dalla legge.

Quella parete però si faccia in modo che non venga più deturpata e i “proprietari” vengano sanzionati come prevede la legge.

Certi di un provvedimento dell’amministrazione da lei guidata la salutiamo cordialmente.

Augusto Montaruli

Presidente ANPI Nicola Grosa

1 pensiero su “La bacheca di Casa Pound, mail al sindaco

  1. Più che giusto.
    1. Quelle vergognose scritte sono inaccettabili e devono essere subito cancelllate.
    2. Non so se il Teatro Nuovo appartenga al Comune di Torino, però l’annoso abbandono in cui è stata lasciata tutta quella enorme parete esterna di Torino Esposizioni davvero depone male per i proprietari che apparentemente tengono all’immagine della città e poi lasciano in sconcia trscuratezza un luogo percorso anche da turisti, da visitatori che si recano in quella parte del Valentino ornata anche da belle artistiche ville d’epoca di famosi architetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.