Un corsivo vergognoso

Un attacco vergognoso a Pagliarulo quello di Aldo Grasso sul Corriere oggi che lo definisce con virgolette ipocrite “putiniano d’Italia”.
Come se l’ANPI e Pagliarulo stesso non avessero condannato in modo fermo l’invasione dell’Ucraina.
La colpa di Pagliarulo e della maggioranza dell’ANPI è essere contrari alla fornitura di armi e di chiedere tutti gli sforzi diplomatici possibili per arrivare ad un accordo che porti alla pace. 
Come il Papa, putiniano d’Italia anche lui? Come moltissime persone in Italia, tutte putiniane?

La guerra in Ucraina è una cosa maledettamente seria, dolorosa ridurla in barzelletta da pseudo commentatori ipocriti e bugiardi fa male. Maledettamente male. 


Qui l’intervista a Pagliarulo sul Fatto:
Personalmente da presidente di una sezione ANPI sono pieno di dubbi, quello che posso fare è provare a mettermi nei panni di un ucraino. E’ evidente che sarei per il massimo sostegno in armi e in tutto ciò che serve per contrastare l’invasione russa.
Mi metto anche nei panni di un cittadino europeo e mi fa male constatare che parliamo solo di gas e di armi, lo stesso Zelensky non chiede a nessun paese europeo di mediare (preferisce Turchia USA e GB).
Mi fa male constatare che alla politica questa guerra dovrebbe fa fare un salto di qualità: chiedere una Costituzione europea per esempio che porti ad un’Europa federale, un’Europa che si batta per il disarmo nucleare, un’Europa che conti davvero.

Quindi i commentatori saputelli e in mala fede di questo dovrebbero occuparsi invece di sparare balle sull’ANPI.